top of page

La morte e la risurrezione del Signore: un giardino di speranza



«Nel luogo dove egli era stato crocifisso c’era un giardino, e in quel giardino un sepolcro nuovo, dove nessuno era ancora stato deposto.»

‭‭Vangelo secondo Giovanni‬ ‭19,41‬


Nel racconto evangelico, la morte e la risurrezione di Gesù si svolgono in un luogo ben preciso: un giardino.

Questo giardino, carico di simbolismo, diventa il teatro di eventi straordinari che cambieranno il corso della storia.


Gesù, dopo l'ultima cena, si ritira nel giardino degli ulivi ( Gv 18,1-2 ). Qui suda sangue e viene arrestato.

Egli viene sepolto e risorge in un altro giardino.

La Maddalena, disorientata e addolorata, lo scambia per il custode di quel giardino, ma quando Gesù la chiama per nome tutto cambia.


È in questo luogo dove tutto ebbe inizio: Adamo ed Eva vivevano in innocenza, poi qui avviene il peccato.

Il giardino dell'Eden si trasforma nel giardino di redenzione dove Dio si offre con amore all'umanità.

Questo ambiente è una prefigurazione del Paradiso: luogo recinto e giardino di delizia.


Il giardino di luce, simbolo dell’eterna primavera, pieno di fiori stupendi, rappresenta il passaggio dall’inverno della morte alla nuova vita.

La risurrezione di Gesù ci offre una grande speranza e ci apre alla prospettiva di una vita oltre la morte, una vita piena e vera.


“La risurrezione di Gesù ci dice che l'ultima parola non spetta alla morte, ma alla vita... Se Cristo è risuscitato, è possibile guardare con fiducia ogni evento della nostra esistenza, anche quelli più difficili e carichi di angoscia e di incertezza.” Papa Francesco

In questo giardino, tra l’Eden e la tomba vuota, troviamo la promessa di una vita nuova e piena. La Pasqua ci ricorda che il Re del Regno dei Cieli è risorto, e la sua luce può illuminare il nostro cuore ogni giorno.


Ogni giorno possiamo vivere nel Paradiso, riempiendo i nostri pensieri e cuori della presenza di Gesù. Il giardino diventa un simbolo di bellezza, luce e vita.




54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page