top of page

Visitare gli ammalati è portare un pò di Paradiso

Aggiornamento: 6 nov 2022


Visitazione della Beata Vergine Maria, 31 maggio


Dopo l’annuncio dell’angelo, Maria va a trovare Elisabetta. Ha saputo dal messaggero celeste che questa sua parente era incinta.

Maria si reca da Lei, non solo perché ha creduto alle parole dell’angelo, ma perché vuole aiutarLa (essendo negli ultimi mesi di gravidanza ed in tarda età) e desidera condividere con Lei questa grande gioia.


Pensando a questo riflettevo che ancora oggi Maria SS.ma compie questo viaggio.

La Sua visitazione continua, va a trovare coloro che hanno bisogno e attraversano nella vita momenti di difficoltà e vuole sostenerli.

Ho pensato in questo giorno a Nadia De Santis e al lavoro che svolge come assistente ludica all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.


Lavora per l’ Associazione “Edoardo Marcangeli” a cui ho dedicato il mio libro “Al di là del cielo. Acquarelli dal Paradiso “.


Potrai leggere gratuitamente il testo alla pagina EDEN COLLECTION, oppure acquistare la versione cartacea del libro chiedendo informazioni alla pagina CONTATTI o scrivendo in CHAT.


Nadia ha portato una copia del libro nella biblioteca del reparto (qui a lato la foto) ed ha realizzato un canale YouTube dove racconta la sua esperienza con questi meravigliosi bambini ( se vuoi vedere il suo canale clicca qui ).


Sono certa che Maria è con Lei e la accompagna, assiste tutti i malati, soprattutto i bambini del reparto di Oncoematologia.


Che meraviglia avere la certezza che il cielo non si dimentica di nessuno e continua a visitarlo ogni giorno soprattutto attraverso tante persone che si dedicano ad amare e a curare le ferite del prossimo.


Grazie Maria e grazie Nadia per il vostro esempio.


E tu oggi andrai a visitare qualcuno che ha bisogno di te?

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page